Tu, come lo fai?

Esistono in Amore gli approcci a lieto fine? Sì?!?

No, perché a me a volte, sfugge ancora  qualcosa che accade nel mezzo. Dunque, chi ha capito qualcosa di fondamentale, cruciale, sostanziale, cortesemente ce lo illustri. Raccontate le vostre esperienze e i barbatrucchi che vi hanno aiutato nelle situazioni a due, oppure dite cosa NON si dovrebbe assolutamente fare.

Fatelo, come meglio vi pare e la vostra esperienza sarà condivisa su queste pagine tenerone.

Personalmente prenderò appunti, in deferente silenzio e col sorriso fiducioso di chi crede di potercela fare. Ancora una volta.

Attenzione: a chi condivide un super-spoiler, anonimato garantito! Segnatevi dunque questo indirizzo virginia@nonostanteme.com ed inviate i vostri racconti!

P.s. Viva noi!

Image: Pixabay

11 pensieri su “Tu, come lo fai?

  1. Anonimo ha detto:

    Non so se la mia è uno storia a lieto fine, perchè per dirlo bisognerebbe vivere felici una vita insieme ed io sono agli esordi. Ma ho capito che nella coppia bisogna parlare parlare e parlare, non aver paura di chiedere quello di cui si ha bisogno nè temere di esprimere quello che ci infastidisce. Se non si riesce a parlare, scrivere! A poi… fare spesso l’amore 😊

    • nonostantemeblog ha detto:

      Vero! I timidi possono scriversi anche per anni (io da adolescente…). Il mito del lieto fine poi… Siamo sicuri che non sia invece più appagante vivere un lieto presente e poi sarà quel che dev’essere?

  2. SuperL ha detto:

    Mmmmm, mi ricordo che, when I was young, un metodo molto valido era giocare alle balene spiaggiate e moleste. Un mio amico si è sposato e ha avuto due figli 😂

  3. Anonimo ha detto:

    Aspetto insieme a te cara virginia di poterci capire qualcosa……nonostante le esperienze mi sembra di non avere imparato nulla😨😨😨

    • nonostantemeblog ha detto:

      A chi lo dici! Scrivere una storia romantica è una cosa, riuscire a viverla nella realtà… Bhe… Un altro paio di maniche! Mai mollare però 😀

Cosa ne pensi?