All Posts By:

Nonostante me

Anniversario

Quel  letto non lo facevamo mai. Era sempre in attesa di noi, e noi di lui. Le nostre mattine erano iniziate con gli ultimi sbadigli luminosi dei fari che si incastravano nelle tapparelle, sempre chiuse male. Dalla strada il mondo era ancora sotto anestesia generale, tranne lo schiocco di luce proveniente dalla finestra del palazzo di fronte. Era quello il momento in cui tutti e due ci svegliavamo[...]

Lasciarsi a Zagabria

Fresca fresca di “dobar dan” e “hvala” ("buongiorno" e "grazie" in croato) usati come passepartout, eccomi qui a gambe incrociate a mordicchiarmi una pellicina dell'anulare con il ricordo colorato di  Zagabria nella testa. Una città che mi ha accolto con il fischio del filobus in piazza Bana Jelacica e un tramonto incastrato nelle torri della cattedrale. Quest’anno a Pasqua la Croazia m[...]

La mamma di Pierino

Questa storia potrebbe sembrare una barzelletta. In verità è la storia di qualcuno che non ha altra vita se non proprio in una barzelletta. Lo conoscete Pierino? Sì, proprio lui, quello delle storielle che raccontavamo alle elementari, per farci guadagnare punti con i nostri amichetti del Mulino Bianco. Ebbene, tutti conoscono Pierino per le sue simpaticherie e le sue uscite ad effetto. Tu[...]

Nuova Rubrica!

Ciao a tutti! :-) Ecco i primi due contributi arrivati da fanciulle che hanno vissuto degli appuntamenti dementi! Se volete renderci partecipi delle vostre disgrazie (maschietti, fatevi sentire anche voi!), scrivete qui la vostra esperienza: virginia@nonostanteme.com Effetto catartico e anonimato garantiti! A presto! CENETTA ROMANTIKA Non sono una che esce molto con gli uomini. L’u[...]

1979-2019

Sono nata nel mese di gennaio, quindi  appena metto nel lavello i bicchieri del brindisi di Capodanno, entro nel mulinello dell’ansia da nuova età imminente. Per me è sempre stato così. L’unica differenza è che quando hai 12 anni non vedi l’ora di averne 13 ed è tutta una rincorsa ai 20 e al futuro che credi di meritarti. Oggi invece compio 40 anni e mentre lo scrivo devo stare ben cent[...]

Intervista kamikaze a Gab!

Ciao a tutti, finalmente ecco a voi l'intervista fatta a Gab(riele)! Desidero ringraziarvi per la quantità di domande che sono arrivate, non potevo davvero immaginare un riscontro tale! :-D Ne approfitto per confermare la mia propensione -nella vita reale- ad osservare più che a chiedere. A sentire come mi sento "dentro" quando sto con le persone che mi stanno a cuore. Quindi rivendico la natura leg[...]

Il giorno prima

Il giorno prima di conoscerti ho sognato poco e dormito male. Il collo storto, la testa nei bottoni della federa. Poi, per cercare di incoraggiare la mia mattina, ho fatto colazione. Ho preparato il tè e ho appoggiato la bustina sul bordo del piattino: sgocciolava malinconia ai frutti di bosco. Una goccia è finita sulla tovaglia. Quella sovversiva si è dilatata all’istante e ha preso una forma tut[...]

Quattro minuti

Le risposte degli esami arrivarono in una settimana. Il referto era un foglio con fregi negli angoli e qualche cuore aggrappato sul fondo della carta. Lui lo sospettava da tempo, ma quella sera ne ebbe la conferma. Era affetto da “emozione precoce”, che colpiva il 2,1 % della popolazione maschile tra i 18 e i 45 anni. Per questo la vita sentimentale di Carlo era un casino. Faceva passi falsi[...]

Gab

Tu eri appena partito, ed io ero rimasta in equilibrio sulla linea gialla del binario 2. Il cielo di quel giovedì era freddo, c’era la bora a Trieste. Ma c’eravamo anche noi, che non sapevamo più che tipi eravamo stati soltanto il mese prima. La mia mano nella tua mi aveva ricordato che esisteva un posto per le persone che si scelgono. Tu che eri riuscito lì, dove altri avevano rinunciato.[...]