Nonostante lo sponsor

Che questo blog fosse benvoluto l’avete fatto capire in tutti i modi.

Ma come faccio a non ringraziarvi per l’ennesima volta? L’articolo Amarsi a Triesteinfatti, è stato letto e condiviso da mezza città e l’altra mezza si sta ancora chiedendo chi siano tutti questi romantici del “volentieri” (tipica espressione triestina di significato completamente opposto all’accezione nazionale). Lo so, in realtà probabilmente non gliene frega niente. Però in questo weekend di probabile reclusione anti-Burian, vorrei invitare tutti quelli che hanno letto l’articolo – triestini e non – a scrivere un messaggio sotto questo post. Meglio se privo di senso. Così, tanto per confermare l’illogicità dello stato psico-amoroso. Come dite, non siete innamorati? Nemmeno io sono innamorata, ma questo non mi dispensa dal condividere cavolate qui nel nord-est. Ah, non l’avete ancora letto? Beh, cosa state aspettando? Cliccate qui. 😉

Desidero inoltre ringraziare le pagine FacebookI love Trieste e Trieste – Notizie e informazioni che in occasione di San Valentino mi hanno accolto con fiducia nel loro spazio e hanno permesso di dare ulteriore visibilità al blog. Questa sì che è solidarietà cittadina!

Ricordo che quando ho aperto il blog avevo un dominio gratuito di WordPress. All’inizio non volevo investire più di tanto in questo sito, perché in effetti non gli davo un mese di vita. Lo so, ho sempre avuto grande fiducia nelle mie capacità. Comunque, la gabella quotidiana della piattaforma gratuita consisteva nel veder comparire nelle barre laterali, inserzioni pubblicitarie procaci e birichine. A rotazione infatti, accanto alle mie storie di amori wertheriani, lampeggiavano water sospesi e protesi dentarie. A quel punto anche il vero giovane Werther avrebbe deciso di portarsi avanti con la storia del suicidio. Colpita nell’intimo da tutta quella porcellana, ho acquistato il dominio del mio sito e così la fiera del bianco è terminata di colpo.

Pertanto adesso, dovendo gestire questa improvvisa e smisurata celebrità cittadina, ho deciso di lanciare un appello ufficiale a tutti quelli che volessero instaurare una raffinata collaborazione milionaria con Nonostante me.

Si prendono dunque in esame aziende che operano nell’ambito della moda, del design e del Lambrusco.

Al momento però, non avendo ancora ricevuto nessuna proposta di sponsorizzazione (non riesco ancora a spiegarmelo), condurrò i miei pensieri scapigliati con il consueto stile e la ricercatezza che avete imparato a conoscere in questi mesi.

A presto dunque, ricordatevi di scrivere qui sotto quello che volete, e occhio a Burian: è un vero sporcaccione con le donzelle in gonnella!

P.s. Piccolo spolier: la prossima storia romantica vedrà come protagonista un amore tormentato a causa del vuoto esistenziale degli impareggiabili Pneumatici Barkley e il carattere tagliente e affilato delle magnifiche Cesoie Erba e Siepi PowerLevel.

Non potete davvero perdervela!

Images: Pixabay

Comments

E tu cosa ne pensi?

  • lisadeiuri

    Ehi, grande! Nonostante io non sia fan delle storie d’amore, mi stai dando ottimi spunti sulle porcellane. Scherzi a parte, ti ho pluricondivisa. Complimenti!

    • Nonostante me
      lisadeiuri

      Ciao Lisa, grazie mille! Che vuoi, io sono una romantica-sarcastica e questa cosa non mi abbandona mai… A proposito di porcellane, una volta da piccola dondolandomi sul water ho perso l’equilibrio ed ho sbattuto gli incisivi sul bidet di fronte. Potrei romanzare anche questa novella. Forse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: