Nuova Rubrica!

Ciao a tutti! 🙂

Ecco i primi due contributi arrivati da fanciulle che hanno vissuto degli appuntamenti dementi!

Se volete renderci partecipi delle vostre disgrazie (maschietti, fatevi sentire anche voi!), scrivete qui la vostra esperienza: virginia@nonostanteme.com

Effetto catartico e anonimato garantiti! A presto!


CENETTA ROMANTIKA

Non sono una che esce molto con gli uomini. L’ultimo appuntamento risale a… boh, chi se lo ricorda?

Insomma ho un appuntamento con questo tizio che ho conosciuto ad una gara di corsa. Occhi scuri, ovviamente bel fisico. Due parole al buffet e mi chiede il numero. Accetto, perché essendo piuttosto pigra da questo punto di vista, vedo che sta facendo tutto lui e allora me la prendo comoda. Qualche giorno dopo siamo andati sul lungo mare a passeggiare. Dopo venti minuti circa, riceve una telefonata da sua madre (credo) che gli chiede cosa vuole per cena.

Game over.

Anonima, 39 anni

 

“PIAZZATA”

L’ho conosciuto su una app di incontri. Vivevamo in due città diverse, così abbiamo atteso il weekend giusto per incontrarci a metà strada. Forse era meglio se quel giorno andavo a spasso con la mia amica Betty, che non era per niente convinta di questa new entry. Presentimenti?
Comunque, ci diamo appuntamento in questa caffetteria e appena arrivo, lui non c’è. Ero in anticipo di qualche minuto, allora ho iniziato a contare i piccioni nella piazza.

Poi, eccolo, di corsa. Appena arriva, mi saluta e fa i complimenti…  alla bellezza della piazza. Dice: “Ma questa piazza è bellissima!”.

Insomma… non volevo una sviolinata, ma la prima frase della nostra conversazione poteva essere dedicata, non dico a me, ma almeno a qualcosa che riguardava “noi”? Vabeh, penso, avrà la passione per l’arte.

Entriamo e ci beviamo questo caffè e questo thè caldo. Ha parlato solo lui. Dei suoi progetti per il futuro (prossime vacanze in Messico), del suo lavoro (nulla a che fare con l’arte) e dei suoi precedenti appuntamenti finiti male. Non mi ha chiesto praticamente nulla (se non del mio lavoro, che poi ha riagganciato al suo per tornare al discorso precedente) e alla fine comunque non mi ha conosciuta. Non sarebbe stato più interessante ed utile anche per lui, capire che tipo di ragazza fossi? Ci credo che gli appuntamenti precedenti non siano andati bene… se magari lasciassi parlare anche la tipa con cui esci, magari ponendole qualche domanda, forse l’incontro acquisterebbe un senso.

Me ne sono andata dopo un’ora e venti di monologo. Non so se sia un appuntamento “demente” ma sicuramente è stato noioso. Aveva ragione Betty!

Anonima, 29 anni

Comments

E tu cosa ne pensi?

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: