Siete l’amore!

Ecco un’altra storia arrivata nella cassetta delle lettere di “Nonostante me”! La ragazza che me l’ha inviata mi ha chiesto se volevo trarne spunto per raccontare una storia… ma a me è sembrata perfetta così proprio perchè l’ha scritta e vissuta lei!
Ognuno ha il suo amore e il suo modo di raccontarlo… ed è bello così.

E tu…come lo fai? Inviate i vostri affanni d’amore a questo indirizzo: virginia@nonostanteme.com

Alla prossima, e grazie per il vostro affetto.


Era d’estate.
Un’estate anomala, fresca e direi quasi piatta! Nulla a che vedere con l’estate precedente decisamente più calda e divertente. Non sapevo ancora che qualcosa, o meglio qualcuno, avrebbe portato nella mia estate un vento caldo, talmente caldo da sciogliere quel ghiaccio che avevo nel cuore. Quando ti trovi ad affrontare determinate situazioni, è un po’ come se ti si inaridisse il cuore… Niente ti commuove, nessuno ti sorprende, ti senti quasi incapace di provare di nuovo emozioni. Ma poi all’improvviso accade la magia. E così una sera, quasi per caso, noti che qualcuno, una persona fino a quel momento appena conosciuta, ha una scintilla negli occhi, una luce particolare, qualcosa che ti attrae! Pensi che sia solo una tua impressione, che forse quella sera hai bevuto un po’ troppo.

Ma poi lo rivedi e il fatto di non poter avere un altro “contatto” con lui ti infastidisce. Ci dormi su, magari ti passa. Ma l’estate si sa, è fatta di uscite, di notti fuori e di incontri. E lo incontri ancora e vi guardate. Incontri il suo sguardo una volta e una volta ancora ed ogni volta quegli sguardi sono più intensi, più interessati e soprattutto ricambiati. Lì inizi a chiederti cos’è che ti attira. Cosa ti spinge a cercare il suo sguardo e ad essere felice quando anche solo lo incontri! Una sera poi prendi il coraggio a due mani e cerchi di instaurare un dialogo. Nel modo più stupido l’ 8 Agosto approcci a lui, ma sei felice e un po’ stupita quando ti risponde! Inizia da lì un crescendo di emozioni. Hai voglia di scrivergli ancora e ancora. Inizia lì una serie interminabile di messaggi. Una storia su Instagram, con la canzone “Wish you were here” e l’emozione nel sentirti dire: “È per te”! Perché anche tu volevi essere lì in quel momento con lui! Però si sa, i grandi cambiamenti, portano con se un po’ di paura e allora scappi! Inizi a “correre” restando ferma, lasciando che le cose finiscano, con la morte nel cuore, le lasci andare via! Ed è lì che arriva il colpo di scena! La scossa che ti serviva! Quella persona vuole sapere che ne sarà di voi e con il coraggio di un leone vuole sapere a tutti i costi la verità, anche se brutta! E questo è quello che ti serve per capire! Per renderti conto che, no, non puoi lasciarlo andare via! Le emozioni si fanno sempre più forti , più intense tanto da cercare di far coincidere tutto pur di un veloce saluto! Sei felice e cerchi la sua mano il giorno della festa e ti emoziona averlo “al tuo fianco”. Arriva a sorpresa una sera in cui potete restare da soli. E quel 10 Settembre, tra paura ansia e felicità le vostre labbra si uniscono e i vostri corpi si uniscono in mille abbracci che valgono tutto il tempo che avete atteso!  E da lì capite che, non solo siete stati molto bene in quei pochi minuti, ma avete voglia di riviverli quegli istanti! Senti che è importante, che in così poco tempo ha preso posto nel tuo cuore e così il 17 Settembre la confessione! Lo ami e ti ama! Insomma vi amate! E fate gli stupidi e discutete e vi rivedete e volete fare di tutto e vi avvilite per il poco tempo! Siete amanti? No! Siete l’amore, quello vero, quello puro, quello sensuale e quello passionale! Sei la sua passionaria e lui è il tuo appassionato amore! Ancora non si sa come andrà avanti. E sarà difficile, sarà pericoloso, sarà anche un po’ anomalo, ma sarà anche dolce, intenso, appassionato e meraviglioso!

Perché non siete amanti. Voi due siete l’amore!

Anonima

Images: Pixabay

Comments

E tu cosa ne pensi?

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: